Non si ferma l'aiuto per l'Ucraina

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 IMG 20220314 WA0016

Sono partiti nella mattinata di lunedì 14 marzo dai Padri Scolopi di Ovada i primi dodici bancali destinati all’Ucraina. Grazie ad un automezzo della Protezione Civile, i bancali sono stati caricati sul camion prima con un transpalet e poi con un muletto di una ditta locale. La destinazione della merce imballata con cura dai volontari ha come destinazione il Sermig di Torino con cui Padre Ugo ha contatti continui e in settimana raggiungerà i luoghi al confine della Polonia. Sono stati imballati distinguendo con cura i tipi di prodotti, tra cui generi alimentari, pannolini per anziani e bambini, medicine. L’operazione di carico è stata seguita in prima persona da Padre Ugo, da Carlotta una delle volontarie che si sono alternate nel punto di raccolta e dal Sindaco di Ovada Paolo Lantero e alcuni volontari della Protezione Civile di Ovada. La raccolta presso il salone “Grazia Deprimi” comunque continua.

 

Pubblicato in NOTIZIE

Stampa