INCONTRO DEI DOCENTI DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DEI PADRI SCOLOPI D’ITALIA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

incontro dei docienti italiani 2022 2

Lo scorso sabato 28 maggio 2022, si è svolto presso gli ambienti delle Scuole Pie Fiorentine di via Cavour a Firenze, l’incontro dei docenti degli istituti scolastici dei Padri Scolopi d’Italia.

Questa riunione era stata già programmata subito dopo il Capitolo Provinciale d’Italia del 2019, ma l’avvento della pandemia Covid ci aveva impedito fino ad ora di poter realizzare questo incontro.

Erano presenti 29 partecipanti: il p. Provinciale (p. Sergio Sereni) e la Congregazione Provinciale (p. Ugo Barani, p. Stefano Locatelli e p. Martin Badiane), 6 religiosi scolopi (p. Mario Saviola e p. Giorgio Gilioli da Genova, p. Maurizio Fagnani da Frascati, p. Paolo Bertollo da Roma, p. Tommaso De Luca da Empoli e p. Francesco Pandolfi da Firenze) e 19 laici scolopi (2 dall’Istituto Assarotti di Genova, 1 dall’Istituto Calasanzio di Genova, 5 dall’Istituto Alfani di Sesto Fiorentino, 6 dall’Istituto Calasanzio di Roma, 4 dalle Scuole Pie di Frascati e 1 collaboratrice a nome della Provincia Italiana).

Dopo le parole introduttive del p. Provinciale, partendo dal testo evangelico di Mc 10, 13-16, c’è stata la presentazione dei partecipanti (volti “vecchi” e volti “nuovi”) e quindi il p. Provinciale ha preso di nuovo la parola per parlare sulla SCUOLA CALASANZIANA e l’importanza che hanno i laici all’interno della stessa, ma non solo pensando all’aspetto lavorativo, ma essendo coscienti del fatto che i laici ormai sono corresponsabili e condividono il ministero scolopico dell’educazione, iniziato da san Giuseppe Calasanzio. Il p. Provinciale ha esposto brevemente anche quanto emerso nel corso dell’ultimo Capitolo Generale dei Padri Scolopi, che si è svolto tra gennaio e febbraio di quest’anno in Messico, al riguardo del ministero educativo.

La parola è stata data alla dottoressa Laura Castella, Direttrice dell’Istituto Calasanzio di Genova, che ha esortato i presenti a riscoprire alcuni tratti caratteristici della novità educativa iniziata dal Calasanzio: l’importanza dell’educazione integrale del bambino, la virtù della pazienza, le Scuole Pie come scuola di vita. Tutto questo ci porta a riflettere sull’importanza della comunità educante e della formazione calasanziana per giungere a identificarci pienamente nel ministero educativo scolopico.

Si è dato quindi spazio agli interventi spontanei, da cui sono emersi questi punti:

  • Importanza della formazione calasanziana
  • Importanza del coinvolgimento delle famiglie nel processo educativo dei loro figli
  • Importanza del saper “immischiarsi”, dell’essere disponibili e del dialogare con i nostri bambini/ragazzi, andando al di là del “semplice” ruolo di insegnante
  • Coscienza del fatto che il nostro ministero educativo è evangelizzazione

Il tutto può essere riassunto con un’espressione: l’EDUCAZIONE È COSA DI CUORE!!

Dopo questi interventi molto arricchenti, il p. Provinciale ha chiesto a un rappresentante di ogni istituto di fare una breve presentazione della propria scuola. Questo momento è stato interrotto dal pranzo che ci è stato gentilmente offerto dalla comunità delle Scuole Pie Fiorentine.

Dopo pranzo, abbiamo continuato la presentazione dei nostri istituti scolastici e abbiamo concluso l’incontro cercando di proporre delle idee per dare continuità a questo incontro che è stato molto apprezzato da tutti.

 

P. Stefano Locatelli

Pubblicato in NOTIZIE

Stampa