XLVIII Capitolo Generale - giorno 07

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

frontespizio 07

"E il settimo giorno Dio si riposò".

Beato lui.
Ti chiedo scusa, Gerardo, per il ritardo con il quale ti invio il resoconto della giornata di ieri; ma il ritmo è sostenuto e, finora, non sono riuscito a trovare il tempo necessario e sufficiente per mettermi davanti allo schermo del pc.
Stamattina, al risveglio (le 6; le 13 in Italia), siamo stati raggiunti dalla dolorosa notizia della morte, durante la notte, di Giorgio Bossi. Siamo lontani, purtroppo e non possiamo abbracciare i suoi cari e tutta la comunità parrocchiale; ma celebreremo per lui, con affetto e gratitudine.
Adesso vengo al diario.
MATTINA
La temperatura si sta alzando. La mia camera è meno fredda. Sui vetri delle finestre, all'alba, non si formano più piccole stalattiti di ghiaccio, come nei giorni scorsi. E di notte non si sentono più gli ululati né si avvistano gli occhi fosforescenti dei lupi che si aggirano per  il piccolo parco di "Casa Lago": da quei canidi intelligenti che sono, hanno notato le notevoli "pance" di noi religiosi e si sono dati da fare per far sparire qualcuno di noi. La storia che qualche confratello è costretto in camera per la 40ena si è rivelata una misera frottola: la verità è che i lupi se lo sono SBRANATO.
Forse sto esagerando.
Inizia la giornata più scoppiettante del Capitolo: quella dedicata all'elezione del p. Generale.
Qui, se ve la sentite di proseguire nella lettura, dovete prepararvi a un esercizio di pazienza. Si tratta infatti di darvi descrizione di un rito tanto antico quanto pregno di significato. E, mi permetto, anche molto bello: un esercizio di vera democrazia rappresentativa, nella sua forma più alta e nobile.
Niente a che vedere con i siparietti che ammanniscono i nostri rappresentanti in occasione dell'elezione del Presidente della Repubblica. Perché, al di là dell'insopportabile retorica, l'eco che mi giunge suggerisce quel che è palese a tutti: altro che "impegno per il Bene comune"! A me pare solo una volgare rappresentazione del potere nel suo aspetto più sfacciato.
Scusate. Fine del comizio.
In un Ordine religioso vige e si realizza, tra gli altri, l'adagio secondo il quale "la forma è sostanza". La forma di elezione di un Superiore Generale rimarca la sostanza, che è quella della scelta corale di un uomo che  - insieme con i suoi quattro Consiglieri - incarni, con le proprie qualità spirituali, umane e intellettuali, gli ideali e gli scopi che fanno di un consesso di 1350 uomini un corpo unico e in comunione.
Un atto del genere si trasla in Rito: ciò a sottolineare che quel che un Ordine religioso va a compiere ha a che fare con la Volontà di Dio. Che va cercata, trovata e realizzata. E a rimarcare, inoltre, che avviene qualcosa di importante: perché da che l'uomo è sulla Terra, esso CELEBRA ciò che è importante. Sempre.
Bene. La smetto. siete stufi e avete ragione.
Eccovi, dunque, la sequenza del Rito che abbiamo celebrato.
Ore 9.15: tutti in aula capitolare. P. Véliz, Provinciale del Messico, introduce i lavori con la preghiera.
Il Segretario del Capitolo, p. Alvarez, legge il verbale delle sessioni del giorno precedente. Approvato.
Ore 9.30: sempre p. Alvarez legge, a beneficio dei presenti, il breve documento inoltrato al nostro Capitolo dal Dicastero preposto della S. Sede. Si tratta di uno scritto con il quale veniamo avvertiti a riguardo della particolare forma procedurale che siamo tenuti ad adottare in occasione di questa elezione: una procedura particolare perché inconsueta - dal punto di vista giuridico - è l'elezione che va a compiersi in occasione del 48° Capitolo Generale dei Padri Scolopi. Per carità: i sacri canoni, così come la prassi, prevedono la possibilità di cui sto per riferirvi. Ma in via eccezionale. Quindi la S. Sede esige che si muovano passi ben precisi.
Qual è la materia in questione? L'attuale p. Generale, p. Pedro Aguado Cuenta, ormai scadente, si trova alla fine del suo secondo mandato. Secondo le Costituzioni e Regole del nostro Ordine non può essere eletto per un terzo mandato. MA: un religioso scolopio, nella persona di p. Suarez, ex padre Provinciale del Messico, si è servito di una fattispecie prevista dai Codici: quella di redigere e di inviare alla S. Sede un "POSTULAZIONE", ovvero una domanda con la quale chiede, in via del tutto eccezionale e secondo ben definiti criteri, di poter riconoscere la possibilità di un terzo mandato al Superiore Generale. Tale domanda dev'essere sostenuta da argomenti legittimi e persuasivi. Per il nostro Ordine sono stati: 1. il nostro p. Generale conosce l'Ordine come le sue tasche. Sul serio: conosce e ricorda il nome di tutti e 1300 religiosi scolopi, studenti e novizi compresi. E li conosce perché da 12 anni gira il mondo in lungo e in largo per visitare e toccare con mano l'opera e la vita delle Comunità religiose. Aveva accumulato, tra l'altro, milioni di punti "Mille Miglia" Alitalia: e la nostra Compagnia Aerea ha avuto l'abilità di fallire! Niente pensione dorata nei Mari del Sud, caro p. Pedro!
2. Il p. Generale ha architettato processi di riorganizzazione e di consolidamento di diversi organismi necessari per il governo e per lo sviluppo dell'Ordine: sarebbe da stolti dargli il benservito, proprio adesso che il lavoro è ben avviato ma non ancora approdato a conclusione.
3. Di conseguenza; l'Ordine riconosce la necessità di dare continuità al lavoro intrapreso, così efficace e di ampio raggio.
4. Siamo in piena era covid e viaggiare è diventato difficile. Un nuovo p. Generale, che inizi da zero, impazzirebbe. La visita alle comunità - che è un suo dovere ministeriale - diventerebbe un'odissea costante.
5. Vero: vi è il limite giuridicamente sancito di due mandati e non di più. Ma a livello di prassi più volte è stato concesso un terzo mandato a un Superiore di Demarcazione (cioè di un territorio specifico all'interno dell'Ordine): perché dunque non applicare tale fattispecie anche a livello di Superiore Generale?
Respirate un attimo.
Mentre ascolto in cuor mio approvo. Sono venuto al Capitolo persuaso della necessità di un rinnovo e in virtù delle medesime considerazioni. E credo che avessero la stessa convinzione anche i miei confratelli della Congregazione provinciale.
Che succede, a questo punto?
La S. Sede ha messo nero su bianco che la nostra Assemblea deve votare A FAVORE O CONTRO il contenuto della Postulazione. SE la domanda di p. Suarez verrà approvata dalla maggioranza qualificata dei Capitolari (i due terzi), ciò significherà che il Capitolo desidera che p. Aguado assuma un terzo mandato. Se non vi sarà tale maggioranza, il Capitolo avrà detto la sua: p. Pedro decadrà e non potrà avere voce passiva nel corso della elezione del nuovo P. Generale, che si svolgerà secondo le consuetudini dell'Ordine.
Bene. Siamo quasi al traguardo.
Ore 10: cantiamo in aula il "Veni Creator Spiritus"; tutti giuriamo di agire in coscienza, sia per iscritto che a voce; e finalmente votiamo.
Si tiene sempre una prima votazione di carattere esplorativo. Ed essa ha dato il seguente esito: su 62 voti, 41 sì e 21 no. I vocali paiono serenamente orientati: per quanto sia un peone che non è mai venuto a un CG (Capitolo Generale), sono reduce da tanti CP (Capitoli Provinciali) e ricordo bene tensioni, sudate, conciliaboli, cordate, votazioni incandescenti: tranne le risse, ne ho sperimentate di ogni. Qui, invece, l'aria rarefatta dell'altopiano rende alati pensieri e sentimenti.
Si passa alla votazione canonica: 43 sì, 18 no e 1 voto nullo. Come potete notare non c'è unanimità. Interessante: mi farò spiegare dagli esperti di "Transatlantico" da dove provengano e che significhino quei 18 "no". Mais les jeux sont faits: diciamo "sì" al terzo mandato.
Ora, come richiesto dalla S. Sede, trasmettiamo al Dicastero competente il risultato del voto. Si tratta, a questo punto, di aspettare la loro ultima decisione.
P. Aguado è concentrato e sereno, anche se si rivolge all'Assemblea in un castigliano a velocità supersonica. Chiede solo di mantenere riservatezza. Per rispetto nei confronti di Roma si darà la notizia del rinnovo del mandato soltanto dopo il  "sì" dai quartieri alti (pressoché scontato).
Bene. Inizia immediatamente il periodo di tempo dedicato alle consultazioni: D'Artagnan deve scegliere i suoi Moschettieri, ovvero i quattro Assistenti, uno per Continente. E non si tratta di una faccenda di poco conto.
Per noi peones un'ottima notizia: tempo libero. Incredibile!
Sono le 11. Fuori il sole sta menando come un fabbro. Vado a cambiarmi: jeans, maglietta e patatine da sgranocchiare. Faccio finta di essere serio: porto con me il malloppo di documenti ancora da studiare. Sono delle belle pagine bianche: il loro riverbero sotto il mento contribuirà all'abbronzatura, eh eh eh....
POMERIGGIO
Basta, vi ho uccisi per oggi.
Vi dico solo due cose.
La prima, fondamentale, è che abbiamo lavorato divisi in quattro circoscrizioni: Europa, Americhe, Africa, Asia. E su che cosa? Vi riferirò.
La seconda, di alto valore spirituale: nel buffet sono comparse tartare di salmone, di tonno rosso e di polpo. 
La vergogna della figura che ti sto facendo fare, caro p. Provinciale e mio Cid, sembra non avere fine. 
Hasta luego.
A.
 
 

Pubblicato in XLVIII CAPITOLO

Stampa Email

  • /notizia/62-xlviii-capitolo/258-xlviii-capitolo-generale-giorno-08
  • /notizia/62-xlviii-capitolo/256-xlviii-capitolo-generale-giorno-06

Privacy Policy

PRIVACY POLICY

  1. I.INFORMAZIONI RELATIVE ALLA PRIVACY POLICY DEL SITO

  1. In questa sezione sono contenute le informazioni relative alle modalità di gestione di PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI in riferimento al trattamento dei dati degli utenti di PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI.
  2. La presente informativa ha valore anche ai fini dell’articolo 13 del Regolamento (UE) n. 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali nonché alla libera circolazione di tali dati, per i soggetti che interagiscono con PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI ed è raggiungibile all’indirizzo corrispondente alla pagina iniziale: http://scolopi.it
  3. L’informativa è resa solo per PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link in esso contenuti.
  4. Scopo del presente documento è fornire indicazioni circa le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti al momento della connessione alle pagine web di PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI indipendentemente dagli scopi del collegamento stesso, secondo la legislazione Italiana ed Europea.
  5. L’informativa può subire modifiche a causa dell’introduzione di nuove norme al riguardo, si invita per tanto l’utente a controllare periodicamente la presente pagina.
  6. Se l’utente ha meno di 14 anni, ai sensi dell’art. 8, c. 1 regolamento (UE) 2016/679, e dell’Art. 2 – Quinques del D.Lgs 196/2003, così come modificato dal D.Lgs 181/18, dovrà legittimare il suo consenso attraverso l’autorizzazione dei genitori o di chi ne fa le veci.

  1. II.TRATTAMENTO DEI DATI

1- Titolare dei Dati

1         Il titolare del trattamento è la persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali. Si occupa anche dei profili sulla sicurezza.

2         Relativamente al presente sito web il titolare del trattamento è: Sergio Sereni, e per ogni chiarimento o esercizio dei diritti dell’utente potrà contattarlo al seguente indirizzo mail: XXXXXXXXX

2- Responsabile del trattamento dati

  1. Il responsabile del tattamento è la persona fisica o giuridica, l’autorità pubblica, il servizio o altro organismo che tratta dati personali per conto del titolare del trattamento.
  2. Ai sensi dell’articolo 28 del regolamento (UE) n.2016679, su nomina del titolare dei dati, il responsabilie del trattamento dei dati del sito PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI avviene presso via Sant’Andrea delle Fratte, 15 – 00187, Roma.
  3. In caso di necessità, i dati connessi al servizio newsletter possono essere trattati dal responsabile del trattamento o soggetti da esso incaricati a tal fine presso la relativa sede.

  1. III.COOKIES

1-       Tipo di Cookies

  1. Il sito PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI utilizza cookies per rendere l’esperienza di navigazione dill’utente più facile ed intuitiva: i cookies sono piccole stringhe di testo utilizzate per memorizzare alcune informazioni che possono riguardare l’utente, e le sue preferenze o il dispositivo di accesso a Internet (computer, tablet o cellulare) e vengono utilizzate principalmente per adeguare il funzionamento del sito alle aspettative dell’utente, offrendo un’esperienza di navigazione più personalizzata e memorizzando le scelte effettuate in precedenza.
  2. Un cookie consiste in un ridotto insieme di dati trasferiti al browser dell’utente da un server web e può essere letto unicamente dal server che ha effettuato il trasferimento. Non si tratta di codice eseguibile e non trasmette virus.
  3. I cookies non registrano alcuna informazione personale e gli eventuali dati identificabili no verrano memorizzati. Se si desidera, è possibile imedire il salvataggio di alcuni o tutti i cookie. Tuttavia, in questo caso l’utilizzo del sito e dei servizi offerti potrebbe risultarne compromesso. Per procedere senza modificare le opzioni relative ai cookies è sufficiente continuare con la navigazione.

Di seguito le tipologie di cookies di cui il sito fa uso:

2-       Cookies tecnici

  1. Ci sono numerose tecnologie usate per conservare informazioni nel computer dell’utente, che poi vengono raccolte dai siti. Tra queste la più conosciuta e utilizzata è quella dei cookies HTML. Essi servono per la navigazione e per facilitare l’accesso e la fruizione del sito da parte dell’utente. Sono necessari alla trasmissione di comunicazioni su rete elettronica ovvero al fornitore per erogare il servizio richiesto dal cliente.
  2. Le impostazioni per gestire o disattivare i cookies possono variare a seconda del browser internet utilizzato. Ad ogni modo, l’utente può gestire o richiedere la disattivazione generale o la cancellazione dei cookies, modificando le impostazioni del proprio browser internet. Tale disattivazione può rallentare o impedire l’accesso ad alcune parti del sito.
  3. L’uso di cookies tecnici consente la fruizione sicura ed efficiente del sito.
  4. I cookies che vengono inseriti nel browser e ritrasmessi mediante Google Analytics o tramite il servizio statistiche di blogger o similari sono tecnici solo se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookies analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookies tecnici.
  5. Dal punto di vista della durata si possono distinguere cookies temporanei di sessione che si cancellano automaticamente al termine della sessione di navigazione e servono per identificare l’utente e quindi evitare il login ad ogni pagina visitata e quelli permanenti che restano attivi nel pc a scandenza o cancellazione da parte dell’utente.
  6. Potranno essere installati cookies di sessione al fine di consentire l’accesso e la permanenza nell’area riservata del portale come utente autenticato.
  7. Essi non vengono memorizzati in modo persistente ma esclusivamente per la durata della navigazione fino alla dhiusura del browser e svaniscono con la chiusura dello stesso. Il loro uso è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione costituiti da numeri casuali generati dal server necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.

3-       Cookies di terze parti

  1. In relazione alla provenienza si distinguono i cookies inviati al browser direttamente dal sito che si sta visitando e quelli di terze parti inviati al computer da altri siti e non da quello che si sta visitando.
  2. I cookies permanenti sono spesso cookies di terze parti.
  3. La maggior parte dei cookies di terze parti è costituita da cookies di tracciamento usati per individuare il comportamento online, capire gli interessi e quindi personalizzare le proposte pubblicitarie per gli utenti.
  4. Potranno essere installati cookies di terze parti analitici. Essi sono inviati da domini di predette terze parti esterni al sito.
  5. I cookies analitici di terze parti sono impiegati per rilevare informazioni sul comportamento degli utenti su PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI. La rilevazione avviene in forma anonima, al fine di monitorare le presentazioni e migliorare l’usabilità del sito. I cookies di profilazione di terze parti sono utilizzati per creare profili relativi agli utenti al fine di proporre messaggi pubblicitari in linea con le scelte manifestate dagli utenti medesimi.
  6. L’utilizzo di questi cookies è disciplinato dalle regole predisposte dalle terze parti medesime, pertanto, si invitano gli utenti a prendere visione delle informative privacy e delle indicazioni per gestire o disabilitare i cookies pubblicate nelle relative pagine web.

4-       Cookies di profilazione

  1. Sono i cookies di profilazione quelli a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete.
  2. Quando si utilizzeranno questi tipi di cookies l’utente dovrà dare un consenso esplicito.
  3. Si applicherà l’articolo 22 del Regolametno (UE) 2006/679 e l’articolo 122 del Codice in materia di protezione dei dati.

  1. IV.DATI TRATTATI

1-       Modalità trattamento dati

  1. Come tutti i siti web anche il presente sito fa uso di log files nei quali vengono conservate informazioni raccolte in maniera automatizzata durante le visite degli utenti. Le informazioni raccolte potrebbero essere le seguenti:
    1. Indirizzo internet protocol (IP);
    2. Tipo di browser e parametri del dispositivo usato per connettersi al sito;
    3. Nome dell’internet service provider (ISP);
    4. Data e orario di visita;
    5. Pagina web i provenienza del visitatore (referral) e di uscita;
    6. Eventualmente il numero di click.
  2. Le suddette informazioni sono trattate in forma automatizzata e raccolte in forma esclusivamente aggregata al fine di verificare il corretto funzionamento del sito, e per motivi di sicurezza. Tali informazioni saranno trattate in base ai legittimi interessi del titolare.
  3. A fini di sicurezza (filtri antispam, firewall, relevazione virus), i dati registrati automaticamente possono eventualmente comprendere anche dati personali come l’indirizzo Ip, che potrebbe essere utilizzato, conformemente alle leggi vigente in materia, al fine di bloccare tentativi di danneggiamento al sito medesimo o di recare danno ad altri utenti, o comunque attività dannose o costituenti reato. Tali dati no sono mai utilizzati per l’identificazione o la profilazione dell’utente, ma solo a fini di tutela del sito e dei suoi utenti, tali informazioni saranno trattate in base ai legittimi interessi del titolare.
  4. Qualora il sito consenta l’inserimento di commenti, oppure in caso di specifici servizi richiesti dall’utente, ivi compresi la possibilità di inviare il Curriculum Vitae per un eventuale rapporto lavorativo il sito rileva automaticamente e registra alcuni dati identificativi dell’utente, compreso l’indirizzo mail. Tali dati si intendono volontariamente forniti dall’utente al momento della richiesta di erogazione del servizio. Inserendo un commento o altra informazione l’utente accetta espressamente l’informativa privacy, e in particolare acconsente che i cotenuti inseriti siano liberamente diffusi anche a terzi. I dati ricevuti verranno utilizzati esclusivamente per l’erogazione del servizio richiesto e per il solo tempo necessario per la fornitura del servizio.
  5. Le informazioni che gli utenti del sito riterranno di rendere pubbliche tramite i servizi e gli strumenti messi a disposizione degli stessi, sono fornite dall’utente consapevolmente, esentando il presente sito da qualsiasi responsabilità in merito ad eventuali violazioni delle leggi. Spetta all’utente verificare di avere i permessi per l’immissione di dati personali di terzi o di contenuti tutelati dalle normative nazionali ed internazionali.

2-       Finalità del trattamento dati.

  1. I dati raccolti dal sito durante il suo funzionamento sono utilizzati per finalità sopra indicate e per le seguenti finalità:

Contribuire alle vocazioni e missioni scolopiche auspicate da PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPI.

  1. La conservazione dei dati sarà effettuata per il periodo strettamente necessario al raggiungimento della finalità sopra indicata e comunque non superiore a 180 giorni.
  2. I dati utilizzati a fini di sicurezza (blocco tentativi di danneggiamento del sito) sono conservati per il tempo strettamente neceessario al raggiungimento del fine anteriormente indicato.

3-       Dati forniti dall’utente

  1. Come sopra indicato, l’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.
  2. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

4-       Supporto nella configurazione del proprio browser

  1. L’utente può gestire i cookie anche attraverso le impostazioni del suo browser. Tuttavia, cancellando i cookies dal browser potrebbe rimuovere le preferenze che ha imposto per il sito.
  2. Per ulteriori informazioni e supporto è possibilie anche visitare la pagina di aiuto specifica del web browser che si sta utilizzando:

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/en-us/windows-vista/block-or-allow-cookies

Firefox: https://support.mozilla.org/en-us/kb/enable-and-disable-cookies-website-preferences

Safari: http://www.apple.com/legal/privacy/it/

Crome: https://support.google/accounts/answer/61416?hl=it

Opera: http://www.opera.com/help/tutorials/security/cookies/

Brave: https://brave.com/features/

5-       Plugin Social Network

  1. Il presente sito incorpora anche plugin e/o bottoni per i social network, al fine di consentire una facile condivisione dei contenuti sui vostri social network preferiti. Tali plugin sono programmati in modo da non impostare alcun cookie all’accesso della pagina, per salvaguardare la privacy degli utenti. Eventualmente i cookie vengono impostati, se così previsto dai social network, solo quando l’utente fa effettivo e volontario uso del plugin. Si tenga presente che se l’utente naviga essendo loggato nel social network allora ha già acconsentito all’uso dei cookie veicolati tramite questo sito al momento dell’iscrizione al social network.
  2. La raccolta e l’uso delle informazioni ottenute a mezzo del plugin sono regolati dalle rispettive informative privacy dei social network, alle quali si prega di fare riferimento:

Facebook: https://www.facebook.com/help/cookies

Twitter: https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-similari-da-parte-di-twitter

Google+:http://www.google.com/policies/technologies/cookies

Telegram: https://telegram.org/faq/it

Whatsapp: https://www.whatsapp.com/security/advisories

Pinterest: about.pinterest.com/it/privacy-policy

AddThis: www.addthis.com/privacy/privacy-policy 

Linkedin: www.linkedin.com/legal/cookie-policy 

  1. V.DIRITTI DELL’UTENTE

  1. L’art. 13, c. 2 del Regolamento (UE) 2016/679 elenca i diritti dell’utente.
  2. Il sito PROVINCIA ITALIANA DEI PADRI SCOLOPIintende pertanto informare l’utente sull’esistenza dei diritti dell’utente, in base ai seguenti articoli del Regolamenteo (UE) 2016/679:
    1. In base all’art. 15, del diritto dell’interessato di chiedere al titolare l’accesso ai dati personali, in base all’art. 16 la possibilità di rettificare i dati forniti, in base all’art. 18 la possibilità di integrare o limitare il trattamento che lo riguardino, o di opporsi, per motivi legittimi, al loro trattamento in base all’art. 21, oltre al diritto alla portabilità dei dati in base all’art. 20 Regolamento (UE);
    2. del diritto di chiedere la cancellazione in base all’art. 17, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati.
    3. del diritto di ottenere l’attestazione che le operazioni di aggiornamento, rettificazione, integrazione dei dati, cancellazione, blocco dei dati, trasformazione sono state portate a conoscenza anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
  3. Le richieste possono essere indirizzate al titolare del trattamento, senza formalità o, in alternativa, utilizzando il modello previsto dal Garante per la Protezione dei Dati Personali, o inviando una mail al indirizzo: XXXXXXXXXX
  4. Qualora il trattamento sia basato sull’art. 6, paragrafo 1, lett.a) – consenso espresso all’utilizzo- oppure sull’art. 9, paragrafo 2 lett. a) – consenso espresso all’utilizzo di dati genetici, biometrici, relativi alla salute, che rivelino convinzioni religiose, o filosofiche o appartenenza sindicale, che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche – l’utente ha diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca.
  5. Parimenti, in caso di violazione della normativa, l’utente ha il diritto di proporre reclamo presso il Garante per la Protezione dei Dati Personali, quale autorità preposta al controllo sul trattamento nello Stato Italiano.
  6. Pe una disamina più apporfondita dei diritti che Le competono, si vedano gli articoli 15-22 del Regolamento (UE) 2016/679.

  1. VI.TRASFERIMENTO DATI A PAESI EXTRA UE

  1. Il presente sito potrebbe condividere alcuni dei dati raccolti con servizi localizzati al di fuori dell'area dell'Unione Europea. In particolare con Google, Facebook e Microsoft (LinkedIn) tramite i social plug-in, Google Maps e il servizio di Google Analytics. Il trasferimento è autorizzato e strettamente regolato dall'articolo 45, comma 1 del Regolamento UE 2016/679, per cui non occorre ulteriore consenso. Le aziende sopra menzionate garantiscono la propria adesione al Privacy Shield.
  2. Non verranno mai trasferiti dati a Paesi terzi che non rispettino le condizioni previste dall'articolo 45 e ss, del Regolamento UE.

  1. VII.SICUREZZA DATI FORNITI

  1. Il presente sito tratta i dati degli utenti in maniera lecita e corretta, adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire accessi non autorizzati, digulgazione, modifica o distruzione non autorizzata dei dati. Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate.
  2. Oltre al titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione).

  1. VIII.MODIFICHE AL PRESENTE DOCUMENTO

  1. Il presente documento costituisce la privacy policy di questo sito, è pubblicato all’indirizzo
  2. Esso può essere soggetto a modifiche o aggiornamenti. Qualora si tratti di modifiche ed aggiornamenti rilevanti questi saranno segnalati con apposite notifiche agli utenti.
  3. Le versioni precedenti del documento saranno comunque consultabili a questa pagina.
  4. Il documento è stato aggiornato in data 30 marzo 2021 per essere conforme alle disposizioni normative in materia, ed in particolare in conformità al Regolamento (UE) 2016/679.

PADRE PROVINCIALE

SEGRETARIOPROVINCIALE

promotore vocazionale

manifesto vocazionale